abitare

00_0

Casa Y

P25 luglio 2012

Montaldo Roero (CN), Italy   Tipologia: nuova costruzione Area: 150 mq Realizzazione: in costruzione Immagini: Archicura A Montaldo Roero sorge una nuova unità residenziale unifamiliare indipendente. Il progetto si sviluppa su un unico piano inserendosi parzialmente nella collina, a ridosso del perimetro di confine e presenta un unico elemento di emergenza che collega direttamente il terrazzo in copertura con la zona giorno. La volumetria si sviluppa all’interno del profilo della collina esistente limitando l’impatto visivo dell’intervento.
Il carattere principale del progetto riguarda il suo rapporto con il contesto: la necessità di relazionare l’elemento architettonico all’intorno naturale ha guidato la scelta di inserire parzialmente il nuovo volume nella collina, riducendo l’impatto delle aree destinate a garage e servizi, privilegiando gli affacci di cucina, zona giorno e zona notte.
Lo sviluppo orizzontale degli spazi domestici stabilisce una relazione con l’esterno diretta e armoniosa legando le funzioni interne alla meraviglia esterna.

Chiudi Leggi questo articoloj
00_copertina

Centrali di teleriscaldamento

P1 aprile 2011

Alessandria Tipologia: Nuova realizzazione Superficie: 5.500 mq Realizzazione: progetto esecutivo Immagini: Archicura Si tratta del progetto di due centrali che sorgeranno nell’area urbanizzata della città di Alessandria. Il sistema di teleriscaldamento diventerà il principale sistema di alimentazione dell’intera rete di distribuzione. Le due centrali, denominate Nord e Sud, seppur diverse per collocazione e superfici, saranno connotate da elementi architettonici comuni, volti ad integrarne la figura nel contesto urbano (centrale Nord) e agreste della prima periferia della città (centrale Sud). Così come la complessità tecnica ed ingegneristica degli impianti, anche la progettazione architettonica è stata studiata attentamente per garantire un effetto finale funzionale ed armonioso. L’idea progettuale considera l’impianto come luogo di produzione dell’energia all’interno del quale si attivano delicati processi tecnologici. Per questo motivo i volumi verranno trattati in maniera rigorosa uniformandone i colori: volumi neutri e puliti, contenitori di processi complessi. Questi volumi saranno protetti e rivestiti da elementi esterni autonomi: petali curvi con diverse inclinazioni che attraverso piccole variazioni accolgono la struttura diventando il principale filtro di relazione con il contesto circostante. Questi elementi di rivestimento riportano il rigore degli impianti di produzione a una dimensione naturale attraverso la definizione di forme organiche e irregolari che permettono di osservare prospettive sempre nuove in funzione dei diversi punti di fruizione e osservazione.

Chiudi Leggi questo articoloj
00_copertina

Il Musot 2.0

P16 maggio 2009

Alba (CN) Tipologia: Nuova realizzazione Area: 12.350 mq Stato: progetto definitivo Immagini: Archicura Torniamo a parlare di un’area in cui le necessità e i bisogni sono cambiati. La nuova proposta diventa quella di un complesso unicamente residenziale che si proporrà come avanguardia tecnologica nell’utilizzo di materiali come il legno, per garantire il massimo livello di confort ai nuovi abitanti dell’asse di Corso Canale, ad Alba. Circa 12.000 mq di appartamenti saranno creati. Anche il regolamento è cambiato: gli spazi interrati non sono più ammessi a causa del rischio idrogeologico: il progetto viene rivisto nelle sue distribuzioni e nelle sue funzioni. Il nuovo studio è stato fatto tenendo presente i punti di vista ed i percorsi interessanti direttamente correlati all’area: la Chiesa con la sua parrocchia, il corso, la bealera. Tutti elementi costituenti parte fondamentale delle scelte progettuali. Il disegno dello spazio, anche quello pubblico, nasce come un’esigenza per garantire agli abitanti e alla città luoghi interessanti e vivibili. La progettazione del verde è sostanziale per la buona riuscita di questo progetto. Abbinando un disegno urbano funzionale ad uno studio tecnologico approfondito, si garantisce un risultato finale articolato e completo. Il progetto si trova in fase definitiva, la voglia di applicare l’utilizzo del legno anche alle strutture è tanta. Numerosi sono i casi virtuosi, infatti, in cui questa scelta ha portato ad un organismo in grado di garantire ai nuovi alloggi che sorgeranno (nello specifico: trilocali, quadrilocali, attici con terrazzo) livelli di confort e prestazioni elevatissime.

Chiudi Leggi questo articoloj